Rasun Anterselva - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Campo Tures - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Bellamonte - Trento
VAI ALL'HOTEL
Marebbe - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Eur - Roma
VAI ALL'HOTEL
Logo Barion
Logo Italica
Icon Flag
Icon Contact
Contatti
Icon Offers
Offerte
Icona Meteo
Meteo
23 maggio pioggia leggera 25.11 °C
24 maggio pioggia leggera 24.63 °C
25 maggio pioggia leggera 17.08 °C
Ita Eng Deu
Prenota Online
Arrivo
23-5-2017
Partenza
24-5-2017

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook

Territorio

Viaggio tra le meraviglie della Puglia

Territorio

Viaggio tra le meraviglie della Puglia

Il Barion Hotel è in una posizione geografica privilegiata per raggiungere le principali località della Puglia e della Basilicata: Trani, Castel del Monte, Alberobello, Ostuni, Castellana Grotte, Polignano, Lecce e Matera sono tutte raggiungibili in meno di 2 ore di viaggio dall’hotel.

Cosa visitare nei dintorni

del Barion Hotel

La Puglia è una regione d’arte e cultura ricca di tesori nascosti, un territorio che conserva tracce importanti del passato come i trulli e le masserie, una meta che seduce i turisti e attrae numerose produzioni cinematografiche grazie a paesaggi incantevoli che lasciano senza parole.

Leggi tutto

Un tuffo nel mare cristallino

della Puglia

Quali sono le spiagge migliori vicino al Barion Hotel? Qui hai a portata di mano tante località, ciascuna con la propria particolarità. Polignano a Mare ha il record di bandiere Blu e vanta una scogliera a strapiombo sul mare, Monopoli e Ostuni hanno spiagge bianchissime e sono caratterizzate da calette solitarie e, al contempo, stabilimenti balneari attrezzati con tutti i servizi più richiesti dai turisti.

Leggi tutto

Bari

La porta d'Oriente del Mediterraneo

Bari è un antico crocevia del Mediterraneo e oggi ha mantenuto l’atmosfera della città marinara. Furono 62 marinai baresi a trafugare a Myra i resti di San Nicola e a portarli nel 1087 a Bari: al culto del patrono taumaturgo, protettore delle ragazze e dei naviganti, fu consacrata la splendida Basilica in stile romanico pugliese, databile XI-XIII secolo.

L’interno a tre navate è diviso da colonne di granito, nella navata destra scendete nella Cripta, dove c’è la Colonna Miracolosa e sotto l’altare centrale la tomba di San Nicola. Ogni anno, dal 7 al 9 maggio, i baresi rievocano la spedizione navale; il 6 dicembre, giorno di San Nicola di Bari, la ricorrenza è celebrata con riti dal fascino arcaico, come il pellegrinaggio delle giovani in cerca di marito. Percorrendo il borgo antico dalla Basilica alla Cattedrale di San Sabino lungo via del Carmine puoi ammirare chiostri, conventi e chiese di varie comunità: dalla veneziana San Marco all’ortodossa Chiesa di San Giovanni Crisostomo.

Bari è una città legata non solo alle sue radici, ma anche al turismo più “glamour”, poiché è sede di eventi, spettacoli e concerti di artisti rinomati a livello internazionale, i quali scelgono il teatro Petruzzelli come prestigioso palco per le loro esibizioni.

 

Mola di Bari

Borgo medievale con vista sul mare

Mola di Bari è una vivace cittadina sull’Adriatico, a circa 20 km a sud-est di Bari, a 5 metri sopra il livello del mare. Di origini greco-romane, la storia della cittadina è legata al mare e al suo porto con ruolo strategico durante il periodo delle Crociate, poiché era l’imbarco per l’Oriente.

Il nome di Mola deriverebbe dal termine molo, cioè braccio del porto, intorno a cui nacquero le prime case della città. Il centro storico conserva un pregevole patrimonio artistico e architettonico con il Castello, la Chiesa Matrice ed il Teatro Comunale Niccolò Van Westerhout.  La recente riqualificazione del Lungomare rende la cittadina un luogo consigliato per una rilassante passeggiata serale tra i numerosi bar e i ristoranti che popolano il Lungomare o per un giro in bicicletta lungo le piste ciclabili.

Tuttavia, le tradizioni e il folklore tipici di una terra viva sono la vera attrattiva della cittadina. La Sagra del Polpo, in programma nell’ultimo week-end di luglio, è l’evento principale dell’estate che attira numerosi turisti ogni anno.

Polignano a Mare

Un sogno a occhi aperti incastonato fra le rocce

Questa spettacolare località è arroccata su una scogliera a strapiombo sul mare Adriatico. Il centro storico, con le sue tipiche case bianche, si affaccia direttamente sul mare e sorge su una falesia e su una delle più belle e famose grotte della zona: Grotta Palazzese.

Oltre a essere il paese natale di uno dei cantanti italiani più famosi, Domenico Modugno, la cittadina è stata anche scelta come set romantico per filmare le nozze degli attori della nota soap opera Beautiful in occasione del 25° anniversario della serie televisiva. A settembre Polignano torna a far parte del cartellone del celebre Red Bull Cliff Diving, evento dedicato ai tuffi da grandi altezze.

Castellana Grotte

La magia di un percorso sotterraneo

Le grotte di Castellana sono parte del patrimonio naturale pugliese. Si tratta di uno dei complessi speleologici più imponenti in Europa e si sviluppa a una profondità media di 70 metri per una lunghezza di 3 km.

La temperatura negli ambienti è costante tutto l’anno a circa 14°-18° gradi con un tasso di umidità superiore all’80%, dalla Grava si sviluppa un percorso ricco di stalagmiti, stalattiti, cortine e colonne.

Questo luogo incredibile diviene oggi anche location esclusiva per eventi di spettacolo quali Hell in the Cave nel quale sono riproposte in grotta le scene dell’inferno dantesco.

Alberobello

La terra dei Trulli

Alberobello è Patrimonio dell’Umanità tutelato dall’Unesco dal 1996, grazie al suo monumentale borgo di 1400 trulli – realizzati a secco con pietre sovrapposte, base imbiancata a calce e tetto a forma di cono con simboli e pinnacoli di svariate forme – divisi nei due rioni di Monti e Aia Piccola.

Percorrendo le strette e tortuose stradine si giunge al Trullo Sovrano, il più grande, a due piani con scala interna.
I trulli punteggiano tutta la campagna circostante, in particolare Noci, Martina Franca e Locorotondo. Quest’ultimo è fra i borghi più belli d’Italia e domina dall’alto l’intera Valle d’Itria.

Tra le pittoresche viuzze, cinte dai bianchi muri delle case, si trovano le Cummerse, antichi insediamenti abitativi a pianta rettangolare e tetto spiovente fatto di chianchette (tegole di roccia piatta).

Trani & Castel del Monte (Andria)

Chiese e fortezze dallo stile unico

Una delle esperienze più emozionanti da vivere in Puglia è visitare la Cattedrale di San Nicola Pellegrino a Trani, un esempio magistrale di architettura romanica. La Cattedrale è costituita da tre chiese sovrapposte ed è sospesa sul mare, un simbolo dell’unicità di questo lembo di terra che guarda a Oriente.

A Trani consigliamo di visitare anche l’antica sinagoga, testimonianza della presenza della comunità ebraica in città risalente alla diaspora di Tito, quando gli ebrei si rifugiarono in queste terre sul Mediterraneo, poiché offrivano le medesime opportunità di sviluppo e un territorio in parte simile a Israele.

Poco distante da qui, ad Andria, sorge il più famoso monumento dell’epoca dell’Imperatore Federico di Svevia: Castel del Monte è l’unico esemplare in Europa di Castello a pianta ottagonale. decretato patrimonio Unesco in virtù del suo innegabile fascino esoterico. Vieni in Puglia alla scoperta di leggende e misteri che ne fanno una meta prediletta per i viaggiatori più curiosi.

Lecce

La perla del barocco

Lecce è nota come “la Firenze del Sud” per la bellezza e la ricchezza decorativa dei suoi palazzi e delle sue chiese ed è il posto perfetto per passeggiare senza un itinerario preciso, andando a caccia di chicche nascoste. Fra queste menzioniamo le chiese che caratterizzano lo stile architettonico della città: la Basilica di Santa Croce, frutto di oltre 3 secoli di lavori, ha visto alternarsi 3 architetti e racchiude centinaia di simboli e figure mitologiche; la Chiesa di San Matteo, con la sua scenografica facciata convessa in basso e concava in alto.

La Chiesa di Santa Chiara, dalla forma ottagonale e soffitto in cartapesta; la Chiesa di Santa Irene, con due colonne corinzie sul portale. La Chiesa del Rosario, con la sontuosa facciata decorata con arditi pinnacoli e cespi fioriti e la Chiesa della Madonna del Carmine, vicino all’adiacente monastero dei Carmelitani con fregi, decori e statue monumentali che ne movimentano i tre ordini sovrapposti.

In un itinerario dedicato alle eccellenze non può mancare Piazza Duomo, il salotto dei leccesi, uno spazio su cui si affacciano la Cattedrale, il Vescovado, il Palazzo del Seminario (risalente alla fine del ‘600), oggi sede del Museo Diocesano, e il Campanile in stile barocco. Luogo ideale per perdersi curiosando nelle botteghe dei cartapestai salentini, e nelle boutique trendy del centro storico.

Matera

La Città dei Sassi Patrimonio Unesco

Matera è stata recentemente proclamata Capitale Europea della Cultura 2019 e rivela le tracce inconfondibili dell’epoca preistorica, per questo suggeriamo anche questa destinazione in Basilicata a chi desidera esplorare luoghi ricchi di storia.

La cattedrale, risalente al XII secolo, è la chiesa più importante della città ed è sede dell’arcivescovo. I “sassi” e il centro storico della città sono stati dichiarati siti Unesco per la loro unicità.